Facebook noscript Pixel

Snippet Featured Snippet e la Posizione Zero

Si sa, quando un Sito Web viene correttamente indicizzato, compare nella SERP (Search Engine Results Page) di Google attraverso un blocco informazioni chiamato snippet.
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Categorie

Snippet, Featured Snippet e la Posizione Zero
Cosa troverai in questo articolo
Argomenti Correlati
Articolo | 13 Marzo 2019

Snippet, Featured Snippet e la Posizione Zero. Scopri cosa sono i rich snippet e gli snippet in primo piano e come sfruttarli per aumentare il CTR.

Si sa, quando un Sito Web viene correttamente indicizzato, compare nella SERP (Search Engine Results Page) di Google attraverso un blocco informazioni chiamato snippet.

Gli snippet sono suddivisi in standard snippet e featured snippet o snippet in primo piano, tutti presentati in modo automatico dall’algoritmo di Google e non vi è modo di forzarne l’uso ad eccezione della corretta implementazione delle regole SEO per gli snippet standard e alcune strategie di contenuto per quelli featured.

Standard snippet | Snippet comuni

I blocchi di informazione conosciuto come standard snippet vengono generati automaticamente dal contenuto interno della pagina/articolo di WordPress, previo opportuno inserimento da parte del professionista che ha realizzato il Sito Web. Sono quelli che vengono “costruiti” tramite le buone pratiche SEO.

Quali sono gli Snippet disponibili?

Google offre tre tipologie differenti di visualizzazione di questi blocchi; il primo, classico, determinato da azioni manuali riguardanti le regole SEO, titolo, URL e descrizione, gli altri due altri due automatici e determinati da porzioni mirate di un contenuto.

Rich Snippet

Argomenti Correlati
Articolo | 18 Marzo 2019
Articolo | 22 Aprile 2019

Questo snippet è quello classico, quello che visualizzi ogni volta che effettui una ricerca online. La struttura prevede un titolo (H1), una URL e un box Description (Descrizione).

Questo, è importantissimo ai fini della tua SEO e, pertanto, sono consigliate tutte quelle pratiche necessarie al fine di ottenere un buon posizionamento e indicizzazione del tuo Sito Web.

Dalla strategia della SEO ON-SITE fino a quella della SEO ON-PAGE, osservane tutte le regole e mettile in pratica con applicazione, pazienza e costanza.

Rilevanti, in tal senso, sono i dati strutturati ideati e creati da Google, Microsoft, Yahoo e Yandex, proprio al fine di dotare i Siti Web di un linguaggio comune (markup) in grado di rispondere in maniera rapida e concreta alle richieste online. Lo scopo è quello di utilizzare una formattazione comune attraverso l’uso di marcatori o espressioni codificate per fornire degli input ai motori che leggeranno pagine e articoli.

Sul sito schema.org puoi trovare tutte le informazioni necessarie per implementarli nei tuoi contenuti ma, ti consiglio, decisamente l’acquisto e l’uso del plugin Schema Pro attraverso il quale, potrai facilmente implementarli. Qualora li avessi già integrati ma non verificati, ricordati di usare il comodo tool Strumento di test per i dati strutturati di Google.

Importantissimi anche e soprattutto per la local SEO, i dati strutturati vengono utilizzati dai motori di ricerca per produrre Rich Snippet.

Google | Esempio snippet 

Knowledge Graph snippet

Stiamo andando sempre più verso una ricerca semantica mirata e sempre più verso le ricerche vocali. Questo snippet ne è l’esempio calzante e presenta un risultato che aiuta ad aumentare la “conoscenza” di quanto cercato attraverso un box informazioni ricco e completo sulla destra e, in alcuni casi, anche uno slide media in posizione zero (0).

Google | Esempio Knowledge Graph 

Rich Answers snippet

Questi snippet, chiamati anche Risposte Veloci o Instant Answers, sono contenitori di risposte dirette e, per Google, di dominio pubblico. Ininfluenti sulla SEO di un Sito Web.

Google | Esempio Rich Answer

Featured snippet o snippet in primo piano

Argomenti Correlati
Articolo | 08 Aprile 2019

Tuttavia, le possibilità offerte dal motore di ricerca sono molte di più. Parliamo di featured snippet o snippet in primo piano. Si presentano in posizione zero (0) sopra i classici risultati di ricerca e includono un riepilogo per una dettagliata risposta di una ricerca effettuata.

IMPORTANTE! A differenza degli altri box standard, gli snippet in primo piano non modificano la posizione dei risultati organici e per questo motivo si parla di posizione zero (0).

La loro visualizzazione è gestita automaticamente da Google che, attraverso il suo algoritmo, cerca fra i Siti Web indicizzati, quello che maggiormente risponde e soddisfa la domanda cercata dall’utente.

Tendenzialmente servono e vengono mostrati per rispondere a determinate domande specifiche come, ad esempio, that is, who / what / where / when / why / how (è questo, chi / cosa / dove / quando / perché / come).

NON ESISTE un modo di forzarne la visualizzazione a proprio favore.

La forza enorme di questi snippet sta proprio nel fatto che, velocemente ed esattamente, riescano a soddisfare una domanda di ricerca. In questo modo, l’utente non dovrà certamente sfogliare o navigare tutti i Siti per ottenere quello che vuole.

Tuttavia esistono considerazioni da fare per capire meglio, quali possano essere i vantaggi o gli svantaggi di comparire in pozione zero (0).

I Vantaggi dei Featured Snippet

Aumento dei click

Un recente studio di HubSpot ha dimostrato che il contenuto con uno snippet in primo piano ottiene una percentuale di clic 2 volte superiore.

Fonte HubSpot | SERP CTR for Featured Snippet vs No Featured Snippet 

Dati alla mano, pare evidente quanto siano importanti per generare traffico sul tuo Sito Web e, quindi, accrescere la tua autorità in tal senso.

Doppia visibilità

Un risultato e, quindi una pagina, potrebbe comparire contemporaneamente sia in posizione zero (0) che tra i risultati organici e, magari, in prima posizione.

Traffico rubato

Direi che sia logica considerazione. In assenza di un contenuto featured i click ai risultati organici sono distribuiti in modo differente e in quantità maggiore. Uno studio recente ha determinato che senza featured snippet i click al primo risultato sono il 26%, mentre con il box, l’8,6% va al risultato in evidenza e il 19,6% al primo snippet.

Credibilità

Riuscire a comparire tra i featured snippet vuol dire sicuramente riuscire ad acquisire più credibilità per i tuoi contenuti che avrebbero sicuramente maggiore visibilità e, quindi, susciterebbero maggiore fiducia da parte degli utenti.

Risparmio

Ottima alternativa alle dispendiose campagne Ads, gli snippet featured posso farti risparmiare tempo e denaro, fondamentale nella tua economia strategica della tua SEO e in termini di ROI.

Ricerche vocali

In un mondo sempre più semantico e sempre più mobile, le ricerche vocali diventano quanto mai prioritarie. Riuscire, dunque, a comparire come risposta è più che utile.

Gli Svantaggi dei Featured Snippet

Nessun approfondimento

Abbiamo visto, poco sopra, quanto i featured snippet possano incrementare la quantità dei click sul contenuto presentato. Tuttavia è bene anche comprendere che, essendo questi strumenti atti a fornire una risposta diretta, veloce e precisa, è possibile che l’utente, trovato quello che cerca, non compia alcuna altra azione e, dunque, non clicchi sul link proposto.

Data di scadenza

Generato in automatico da Google non ha certezze neppure in termini di presenza. Se oggi compari in posizione zero (o) non è detto che tu possa riuscirci anche il giorno seguente o in futuro. Insindacabile giudizio del motore di ricerca che decide se, quando e chi far comparire.

Quali sono i Featured Snippet disponibili?

Google offre tipologie differenti di visualizzazione di questi blocchi suddividendoli sempre per contesto e forma; vediamoli insieme.

Paragraph Featured Snippet | Snippet paragrafo/testo

Questo è forse lo snippet speciale più conosciuto e visto nella SERP. Google estrae il testo necessario da una pagina o articolo al fine di rispondere in modo chiaro alla domanda dell’utente che effettua la ricerca.

Per aumentare anche il tuo CRT (Click-Through Rate) non solo Google presenta il testo estratto ma anche ulteriori informazioni utili come link per aumentare l’eventuale interesse dell’utente.

Pagine utili per questo snippet sono quelle di un Blog che forniscono risposte più complete o quelle delle FAQ per risposte più brevi.

Google | Esempio Featured Snippet Paragraph

Vedrai questo snippet per domande come: Come fare | Chi è | Perché è | Cosa è

Numbered List Featured Snippet | Snippet elenco numerato

Questo snippet presenta una risposta che contiene informazioni graduali all’interno di un processo di azioni che l’utente dovrà compiere al fine di ottenere quello che cerca.

Google | Esempio Featured Snippet Numbered List

Vedrai questo snippet per domande come: ricette | Compiti fai da te | Come | Come faccio

Bulleted List Featured Snippet | Snippet elenco puntato

Questo snippet presenta una risposta che contiene informazioni ad elenco presenti all’interno di una pagina web.

Google | Esempio Featured Snippet Bullet List

Vedrai questo snippet per domande come: Il meglio delle liste | Classifiche | Prezzi | Funzionalità

Table Featured Snippet | Snippet tabella

Decisamente lo snippet più gradito e usato da Google, presenta il risultato della ricerca in una tabella estrapolata direttamente dalla pagina del tuo Sito o, in alcuni casi, creata in modo dinamico sempre con i tuoi dati.

Google | Esempio Featured Snippet Table

Vedrai questo snippet per domande come: Elenchi | Prezzi | Consigli | Dati

YouTube (Video) Featured Snippet | Snippet video

Una clip video per rispondere ad una richiesta di un utente che cerca un’informazione? Nulla di meglio di questo snippet. Google, sfruttando il servizio esterno di Youtube, è in grado di estrapolare una porzione di un filmato e, quindi, nel caso tu sia un video maker o uno youtuber, assicurati che i tuoi media siano professionali e adatti ma che, soprattutto, rispondano alle domande degli utenti.

Il box presenta un’anteprima del video con, in evidenza, il minuto suggerito dove si trova la risposta cercata, oltre al titolo, parole correlate o una breve descrizione.

Google | Esempio Featured Snippet Video

Vedrai questo snippet per domande come: Qualsiasi tipo di query che meriti uno snippet in primo piano

Two-for-One Featured Snippet | Snippet due per uno

Google mischia sempre le carte e lo fa anche in questo caso, attraverso uno snippet che riporta come contenuto, un testo preso da un Sito e un’immagine estrapolata da un altro.

Google | Esempio Featured Snippet Two-for-One

Vedrai questo snippet per domande come: Qualsiasi tipo di query che meriti uno snippet in primo piano

Come conquistare i Featured Snippet e la posizione zero (0)?

Ora che hai le idee chiare su cosa siano gli snippet in generale e, ricordandoti quanto detto all’inizio che NON ESISTE un modo per forzarne l’uso, forse ti sentirai frustrato. Tanta Grazie e non poterla sfruttare.

Come per la SEO, anche qui vale la regola che non esistono formule magiche, matematiche o qualsiasi tipo di volontà suprema. Se vuoi una cosa te la devi sudare.

Esistono quindi, alcuni accorgimenti, per aiutarti anche ad aumentare il CTR che puoi sfruttare nella tua strategia al fine di dire a Google, con molta gentilezza, educazione e rispetto … “Ehm, ci sarei anche io ..” 🙂

Eccoti i miei suggerimenti:

  • Usa SEMrush e cerca le parole chiavi migliori su cui lavorare;
  • Trovate le parole chiavi a coda lunga, costruisci il tuo contenuto;
  • Crea un contenuto competente, autorevole e professionale;
  • Formatta correttamente il tuo testo. Titoli, brevi paragrafi, media correlati etc.. ;
  • Inserisci i dati strutturati in ogni pagina/articolo del tuo Sito. Usa Schema Pro.
  • Genera una scheda Google Business per la tua Local SEO.

Conclusioni

Quando e se il tuo obiettivo è ben impresso nella tua mente, quando hai già disposto sul tavolo tutti gli strumenti necessari, sei già più che avanti. Non ti rimane che metterci pazienza e costanza e vedrai che i risultati arriveranno.

Per ora … a presto e grazie.

SEO Tester Tool

Hai mai provato a verificafre lo stato di salute della SEO del tuo Sito Web?
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Gian Luca Partengo

Gian Luca Partengo

Professionista del Web e del Marketing da oltre 20 anni. Ha lavorato per importanti Agenzie e Aziende italiane e ha creato e seguito passo a passo il Brand di numerosi Clienti. Oggi sviluppa progetti altamente professionali a partire da un'analisi sullo stato di salute di un Sito Web e della sua SEO Organica, fornendo anche consulenza a privati e aziende.

SEO Tester Tool

Verifica GRATIS la salute della SEO del tuo Sito Web!