Facebook noscript Pixel

ROI o Ritorno sull’Investimento. Cos’è?

Quando si lavora in ambito SMM (Social Media Marketing), una delle attività più importanti è senza dubbio verificarne la bontà dei risultati ottenuti.
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Categorie

ROI o Ritorno sull'Investimento. Cos'è?
Cosa troverai in questo articolo

ROI o Ritorno sull’Investimento

Quando si lavora in ambito SMM (Social Media Marketing), una delle attività più importanti è senza dubbio verificarne la bontà dei risultati ottenuti. Soprattutto per te e per il tuo Brand diventa pratica fondamentale per comprendere il reale investimento fatto. L’attività che si occupa di questa verifica viene definita ROI Ritorno sull’Investimento (Return of Investment) e prende in considerazione molte variabili fra cui i classici like e follow per avere feedback sulle strategie usate.
[bctt tweet=”ROI Social media. Un ottimo investimento lo si deve a obiettivi e strategie analizzate e controllate costantemente.”]

Cosa sia il ROI nei Social Media non è certo un mistero ma occorre, comunque, conoscerne bene specifiche e caratteristiche. A tal fine spero di aiutarti in modo semplice e veloce rispondendo alle domande principali che si fanno in merito a questo argomento. Vediamole.

Cos’è il ROI?

Il ROI indica il ritorno, in termini numerici, dell’investimento fatto e viene calcolato attraverso una formula che genera il differenziale tra risultato economico e capitale investito per l’attività globale che può comprendere sottocategorie come il Facebook advertising, la gestione della pagina Facebook, la realizzazione dei post (grafica e testo) e lo sviluppo della strategia stessa. 

A tal fine, la prima operazione che puoi compiere è capire come e dove pubblicare le tue campagne in modo adeguato e competente. Successivamente, attraverso indicatori di performances (KPI) potrai analizzare i vari dettagli dell’andamento dell’investimento. Azioni come le conversioni che i visitatori/clienti realizzeranno (acquisti, download di documenti, compilazioni form, iscrizioni alla mailing list) saranno fondamentali contributi.

È importante misuralo?

Direi che la risposta sia retorica. Non è possibile fare o parlare di Marketing senza analizzarne i risultati ottenuti in funzione di quanto strategicamente progettato. 

I dati vengono raccolti tramite algoritmi Insights che prendono in considerazioni vari fattori come quante conversioni abbiamo ottenuto, quali sono state le operazioni più performanti, dove e come devono essere effettuate operazioni di recupero/miglioramento.

In che modo si misura il ROI?

Semplicemente analizzando il tutto attraverso un’attività costante e mirata per tutto il periodo dell’investimento fatto. Un solo controllo finale invaliderebbe tutta la strategia di partenza. Per farlo in modo corretto, quindi, devi fissare gli obiettivi, tracciarne le metriche e assegnare ad esse il corretto valore. Quindi:

  1. Fissa gli Obiettivi

    Senza avere chiaro dove vogliamo arrivare diventa impossibile generare un piano d’azione valido. Da qui, l’importanza di capire quale possa essere il tuo obiettivo principale come, ad esempio, acquisti online, la generazione di click, la lead generation, l’iscrizioni ad una newsletter, il download di materiali, calcolare il tempo speso su una pagina web, calcolare la views di un video o incrementare le conversazioni e migliorare l’online reputation.

  2. Traccia le Metriche

    Attraverso differenti indicatori per la valutazione e il monitoraggio delle diverse piattaforme Social sulle quali andrai ad operare, potrai avere accesso insieme ai dati di Google Analytics a quasi tutti i KPI disponibili come ad esempio i reach, il traffico web, i lead, le conversioni e i Mention e sentiment.

  3. Dai valore alle Conversioni

    Definito obiettivo e cosa monitorare, adesso è il momento di fissare un budget relativo alla tua strategia da suddividere, per valore, fra le varie conversioni KPI sulle quali agirai.

Quali tools usare?

Abbiamo un obiettivo, una strategia e anche un budget. La campagna è avviata e adesso devi calcolarne il ROI. Quasi tutti i Social Media hanno al loro interno degli Insights potenti ma considera soprattutto l’utilizzo di questi tre tools come più che necessario e fondamentale:

  • Google Analytics

    Monitora traffico, dettagli e comportamento degli utenti sul Sito Web ma soprattutto ti può indicare le visite che arrivano dai vari social;

  • Pixel di Facebook

    Un codice di tracciamento lato backend del Sito Web per monitorare conversioni e campagne Ads del social;

  • Parametri UTM

    Codici di testo assegnati alle URL per monitorare dati sui visitatori del sito e sulle fonti di traffico.

I Social si aggiornano costantemente così come le esigenze di Clienti e le risposte Marketing per soddisfarle. Non essendoci certezze diventa chiaro, dunque, che questo sia un lavoro che richieda tempo, molta tecnica e tanta analisi ma che, se fatto con cura e pazienza farà raggiungere al tuo ROI un elevato tasso di conversione e, quindi, un fruttuoso ritorno del tuo investimento.

SEO Tester Tool

Hai mai provato a verificafre lo stato di salute della SEO del tuo Sito Web?
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Gian Luca Partengo

Gian Luca Partengo

Professionista del Web e del Marketing da oltre 20 anni. Ha lavorato per importanti Agenzie e Aziende italiane e ha creato e seguito passo a passo il Brand di numerosi Clienti. Oggi sviluppa progetti altamente professionali a partire da un'analisi sullo stato di salute di un Sito Web e della sua SEO Organica, fornendo anche consulenza a privati e aziende.

SEO Tester Tool

Verifica GRATIS la salute della SEO del tuo Sito Web!