Health Check, il plugin per la salute di WordPress

Condividi
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Sicuramente, ti sarà capitato di imbatterti in improvvisi errori sul Sito Web e, magari, prima di riuscire a capirne il motivo, hai sudato sette camicie.
Cosa troverai in questo articolo

ATTENZIONE! Il plugin è stato aggiornato e integrato con la funzionalità Site Check di WordPress 5.2. Health Check integra Site Health di WordPress 5.2.

Health Check il plugin per la salute di WordPress. Direi fondamentale, uno di quegli strumenti di cui non puoi farne davvero a meno.

Sicuramente, ti sarà capitato di imbatterti in improvvisi errori sul Sito Web e, magari, prima di riuscire a capirne il motivo, hai sudato sette camicie. Questo plugin, ti aiuta a scovare il problema in pochi click lasciandoti il tempo restante per concentrarti su come risolverlo.

Quali sono i problemi più comuni in WordPress?

Argomenti Correlati
Articolo | 13 Marzo 2019
Articolo | 15 Marzo 2019

Ogni architettura, ogni Sito Web ha una struttura differente da ogni altra installazione poiché, CMS a parte, ha temi, plugin e risorse diverse e conformi al progetto personale a cui si rifanno.

Tuttavia è possibile che tu, a causa di cattiva informazione (il produttore ha garantito compatibilità dove non c’era), un’errata analisi della tua situazione (non ti sei informato a dovere in merito alla possibile compatibilità), imprevisti e sconosciuti errori (la casualità è elevata), o più semplicemente la classica, grandiosa e amata … sfiga 🙂 , ti possa ritrovare in una di queste situazioni d’esempio:

  • Il nuovo plugin va in conflitto con altri plugin;
  • Il tuo tema non supporta il nuovo plugin;
  • Il nuovo tema va in conflitto con qualche plugin;
  • Le risorse obsolete del server non supportano il nuovo tema;
  • Il codice che hai inserito a mano nell’header/footer è in conflitto con il tema o qualche plugin;

A questo punto, constatato il problema, magari giunge il panico. Nel front-end, il Sito è “rotto“, magari una sua interattività a smesso di funzionare e, quindi, tutta l’esperienza utente è compromessa.

Cosa fare? Come fare per risolvere in fretta il problema senza impazzire e senza che nessuno si accorga di nulla?

Di primo acchito verrebbe di pensare alla questione ma, l’agitazione, renderebbe solo più incasinato il brainstorming.

Potresti pensare di iniziare a Googolare la risposta esatta, nei forum, fra gli articoli, nel Sito del produttore, qualora il problema fosse giunto dopo l’installazione di un nuovo componente.

Calma … un back è il primo step!

Per prima cosa, respira, concentrati, accenditi una sigaretta (se fumi) e agisci in base alla sola ed unica cosa che puoi fare. Un passo indietro …

Disattiva il plugin appena installato, cancella il codice appena inserito, insomma, torna allo stato di salute OK in cui il tuo Sito Web viveva prima del problema.

Installa immediatamente Health Check!

Health Check Plugin 

Health Check & Troubleshooting è un plugin gratuito che trovi in WordPress.org.

Puoi installarlo scaricando il pacchetto compresso e caricandolo da backend di WordPress

Plugin → Aggiungi nuovo → Carica plugin → Scegli file

WordPress | Carica un plugin a mano 

Oppure, sempre dal backend di WordPress, fai una ricerca e, una volta trovato, installalo e attivalo

Plugin → Aggiungi nuovo → Cerca per parola chiave → Installa e attiva

WordPress | Trova un plugin per nome 

Lancia Health Check!

Subito sotto le voci Home e aggiornamenti, troverete il menu per aprire il plugin. Si presenta con voci a tabulazione:

Stato del sito | Informazioni di debug | Diagnostica | Informazioni PHP | Strumenti

Health Check Menu 

Stato del sito

In questo pannello vengono visualizzate tutte le informazioni relative alla configurazione, al sistema e al server. Utile capire gli eventuali errori segnalati come “Per ottenere le migliori prestazioni ti consigliamo di utilizzare PHP 7.2 o superiore” oppure “Stai accedendo a questo sito usando HTTPS, ma il tuo indirizzo WordPress non è impostato per usare HTTPS in modo predefinito.

  • Versione di WordPress;
  • Versioni del plugin;
  • Versioni del tema;
  • Versione PHP;
  • Versione database del Server;
  • Estensioni PHP;
  • Supporto per MySQL utf8mb4;
  • Stato HTTPS;
  • Comunicazione sicura;
  • Eventi programmati;
  • Aggiornamenti di plugin e temi;
  • Richieste HTTP;
  • Disponibilità della REST API;
  • Comunicazione con WordPress.org;
  • Aggiornamenti in background;
  • Richiesta di loopback.

Informazioni di debug

In questa schermata, potrai vedere un resoconto dettagliato in quello che viene definito Sommario.

  • WordPress;
  • Dimensione dell’installazione;
  • Drop-in;
  • Tema attivo;
  • Altri temi (x);
  • Plugin attivi (xx);
  • Gestione media;
  • Server;
  • Banca dati;
  • Costanti di WordPress;
  • Autorizzazioni del filesystem.

Diagnostica

Il pannello più importante ai fini del contenuto di questo articolo. Qui, è il luogo dove dovrai recarti per risolvere i tuoi problemi. Ma lo vedremo più avanti.

Informazioni PHP

Questa pagina ti consente di visualizzare tutte le opzioni di configurazione disponibili per la tua configurazione PHP.

Strumenti

Una pagina che fornisce due semplici ma fondamentali controlli. Da usare per verifica random.

Integrità file

Il controllo integrità files verifica tutti i files del core con il checksums Fornito dalle API ufficiali di WordPress per controllare se non sono stati modificati. Se ci sono differenze sarai in grado di verificare le modifiche fatte dai file originali presenti in WordPress.org.

Verifica email

Il controllo email utilizza la funzione wp_mail() e ne verifica i risultati. Il plugin utilizzerà la tua mail predefinita ma se vuoi, puoi inserire qualsiasi altro indirizzo.

Avvia l’analisi

Adesso che il plugin è installato e che il quadro generale delle sue peculiarità e potenzialità è chiaro, non ti rimane altro che … usarlo, per scoprire l’eventuale conflitto.

Accedi al pannello “Diagnostica”

Per prima cosa, accedi a questa pagina e poi clicca su “Avvia la modalità Diagnostica

Health Check Avvia Diagnostica 

Health Check Troubleshooting Mode On

Una volta attivata la diagnostica, tutto apparirà come durante un’installazionepulita” di WordPress, ovvero, tema di dafault, zero plugin e nessuna applicazione.

Non temere, questi effetti saranno visibili solo a te nel backend. L’utente, da front-end, non si accorgerà di nulla. Questa è la forza di questo strumento!!

Health Check Troubleshooting Mode On 

Inizia ad indagare

Adesso che tutto è “pulito” inizia ad attivare UNO ad UNO, tema e plugin.

Abilita il tema

Parti dal tema professionale che hai installato. Abilita lui e tutti gli eventuali custom post ad esso collegati.

Health Check Abilita Tema 

Abilita i plugin

Questo step è quello fondamentale perché ti aiuterà a capire il problema.

Health Check Abilita Plugin 

#01 Verifica ogni singolo plugin con il tuo tema

Parti dal primo in alto e abilitalo, poi controlla lato frontend se il problema si genera.

Se tutto è OK, vuol dire che quel plugin non crea il problema rilevato e, soprattutto è compatibile con il tema. A questo punto disabilitalo nuovamente e procedi con il secondo.

Se al termine di ogni singolo controllo non è stato generato un errore, significa che tutti i plugin, anche quello potenzialmente incriminato, sono compatibili e funzionano perfettamente con il tuo tema. Grande cosa … pensa se fosse il template la causa.

In questo caso, l’incompatibilità è tra i plugin stessi.

#02 Verifica il nuovo plugin con i vecchi e con il tuo tema

Procedi con ordine e cognizione di causa. Abilità pertanto tutti i plugin che, sai per certo, usi da molto tempo e non hanno mai dato problemi.

Dopodiché, parti dall’ultimo o dagli ultimi che hai installato e abilita UNO ad UNO anche quelli e sicuramente troverai la causa.

#03 Trova con chi va in conflitto il plugin

Adesso hai ulteriori informazioni a tuo vantaggio. Il tema è OK e hai trovato il plugin che genera l’errore ma non sai ancora con chi.

Abilita quindi (sempre) il tema solito e il plugin incriminato e, poi, ripeti di nuovo il check con tutti gli altri a ritroso.

In questo modo avrai la certezza matematica che ti indicherà con quale dei tuoi (vecchi) plugin, quello nuovo va in conflitto.

#04 Contatta l’assistenza del plugin o cerca in rete

Ora che hai un nome, conosci con chi va in conflitto e vedi l’errore, non ti rimane altro che contattare, se possibile, l’assistenza del fornitore evidenziando il problema e, nel frattempo, puoi fare una breve ricerca per capire se qualcuno, prima di te, ha avuto lo stesso problema.

#05 Risolvi o cambia

Affidati a quanto ti suggeriranno dall’assistenza ed effettua tutte le operazioni necessarie per “fissare” la questione. Qualora, malauguratamente, non avessi una soluzione, se hai uno skill avanzato cerca di modificare tu i dati e i file incriminati, oppure … cerca una valida alternativa.

#06 Disabilita la diagnostica

Adesso puoi tornare al tuo stato originale anche nel backend. Disabilita la diagnostica e riparti alla grande!

Conclusioni

Davvero, credimi, non sai quante volte capiti o possa capitare una situazione simile. Pertanto, ti consiglio vivamente di installare Health Check e di lasciarlo latente dando uno sguardo, random, alle varie impostazioni sopra elencate. Magari un avviso può salvarti … il Sito.

Per ora … a presto e grazie.

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Gian Luca Partengo

Gian Luca Partengo

Professionista del Web e del Marketing da oltre 20 anni. Ha lavorato per importanti Agenzie e Aziende italiane e ha creato e seguito passo a passo il Brand di numerosi Clienti. Oggi sviluppa progetti altamente professionali a partire da un'analisi sullo stato di salute di un Sito Web e della sua SEO Organica, fornendo anche consulenza a privati e aziende.

Potrebbero Interessarti anche ...

MAIN PARTNERS

Get in Touch

Ci sono molti modi per iniziare una conoscenza o rimanere in contatto e BRiDWEB ti mette a disposizione i migliori: modulo di contatto, e-mail, WhatsApp o chiamata. Scegli tu quale usare.