Guida ai principali errori nei contenuti in un Sito Web, da non commettere

Condividi
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Guida ai principali errori nei contenuti in un Sito Web da non commettere. Gli errori nei contenuti comuni che non devono essere fatti professionalmente.
Cosa troverai in questo articolo

Guida ai principali errori nei contenuti in un Sito Web da non commettere. Gli errori nei contenuti comuni che non devono essere fatti professionalmente.

Realizzare un Sito Web Professionale, come ho già scritto più e più volte, non è sicuramente una pratica da sottovalutare né tantomeno semplice da realizzare.

Esistono regole tecniche ed accorgimenti creativi standard, se così vogliamo definirli, ma non è tutto.

In questa guida cercherò di prendere in considerazione le occorrenze più rilevanti in termini di errori da non commetteremai!

Perché un Sito Web è importante per l’Azienda?

Un Sito Web Professionale è un lavoro assolutamente artigianale, quasi sartoriale e, come tale, deve essere eseguito ad hoc.

In rete, esistono molti Siti Web che sono disastri assoluti, macchie nere della categoria e spesso perché sono stati realizzati da non addetti ai lavori o, semplicemente, con poca esperienza nel settore.

Tuttavia, ci sta. Il punto è che molti di questi rappresentano Aziende più o meno note e, di conseguenza, ne rappresentano il Brand.

Di certo di parte ma io stesso, quando atterro su un Sito Web, se noto evidenti errori o se mi accorgo che è stato fatto palesemente con i piedi, diffido immediatamente e passo oltre.

Questo cosa comporta?

Un potenziale mancato introito da parte dell’Azienda che l’ha realizzato vuoi attraverso il proprio organico, vuoi tramite agenzie esterne.

Deve essere ben chiaro il concetto:

Un Sito Web rappresenta il Brand e, come tale, deve essere gradevole, autorevole, ispirare fiducia e deve essere ben strutturato e organizzato.

Quali sono gli errori più comuni nella realizzazione di un Sito Web?

Diciamo che ne esistono di tutti i tipi a partire da errori tecnici per finire con quelli grafici passando per quelli relativi ai contenuti.

Data l’enorme estensione sarebbe impossibile citarli tutti e, quindi, prenderò in esame i più classici ed evidenti.

In questo secondo articolo vedremo insieme quali sono i principali errori grafici comuni da non commettere in un Sito Web.

I principali errori nei contenuti da evitare in un Sito Web

Articoli del blog superficiali

Nulla conta di più per una SEO organica di un blog fatto bene. La dinamicità degli articoli è una delle chiavi di successo per raggiungere competenza ed autorevolezza a livello SEO; occorre, dunque, scrivere, scrivere ma … scrivere bene.

Mi è capitato di vedere Siti Web con articoli di poche righe, contenuti poco chiari, immagini errate all’interno e, persino nessun collegamento di primo livello nel menu.

Cosa comporta questo a livello SEO? Molto, tanto!

Le ricerche sulla SERP di Google orami sono semantiche e utilizzano la ricerca vocale che comprende chiavi di ricerca a coda lunga (long term keywords) ovvero, non si cerca più solo “pizza margherita” ma piuttosto “come si fa una perfetta pizza margherita?“.

Lo vedi anche tu che la questione è davvero molto molto diversa.

Ogni Sito Web, in funzione di una SEO Organica (SERP), al fine di poter essere trovato nel modo corretto, deve poter rispondere alle nuove esigenze soddisfacendo le domande degli utenti. Pertanto, diventa importantissimo, scrivere costantemente e nel modo corretto.

Principali errori nei contenuti | Articolo sbagliato di un blog 

Soluzione

Per prima cosa, quindi, crea un blog qualsiasi sia la tua attività commerciale o mercato di appartenenza. Collega il blog al menu di primo livello del Sito perché in ambito SEO, la sitemap che viene digerita da Google, va proprio a vedere la struttura e i collegamenti del Sito partendo anche dal menu.

Ogni articolo, poi, deve rispondere a determinate questioni tecnico-pratiche necessarie. Vediamone la struttura:

  • Il titolo dell’articolo deve contenere tutta la chiave di ricerca a coda lunga di partenza;
  • Il titolo deve essere inserito nel tag heading H1 presente solo UNA volta nella struttura dell’articolo;
  • La URL e quindi lo slug della pagina devono essere generate direttamente dal titolo;
  • Immagina il tuo articolo come una guida, un libro e, quindi, suddividilo per capitoli utilizzando lo schema dei tag headings H2, H3, H4 etc.
  • Inserisci sempre link interni ed esterni al tuo Sito Web;
  • Inserisci sempre immagini esaustive, nominate in modo corretto e contenenti il tag ALT;
  • Se possibile usa sempre video che sono i media più apprezzati;
  • La lunghezza dell’articolo deve oscillare tra gli 800 e i 1200 caratteri;
  • Cerca di essere sempre esaustivo e competente per l’argomento trattato e, quindi, usa esempi pratici e tutto ciò che può aiutare, compresi file e PDF;
  • Imposta categorie corrette dei tuoi articoli e usa sempre i tag … ma non esagerare;
  • Se devi usare immagini di terzi o citazioni di frasi che non siano pubbliche, ricordati sempre di mettere i crediti ben evidenti.
  • Firma l’articolo con una chiusura personale e professionale ma simpatica.

Contenuti caotici e poco chiari

Scommetto che non acquisteresti mai su un Sito Web che è visivamente caotico e, a livello di struttura, poco chiaro e diretto.

Se gli utenti non trovano immediatamente le informazioni che cercano entro tre (3) click, abbandonano il Sito.

Ovviamente questo comporta notevoli perdite a livello di traffico e a livello economico per il tuo Brand.

Principali errori nei contenuti | Contenuti caotici e poco chiari 

Soluzione

L’usabilità è di fondamentale importanza e, quindi, occorre mettersi costantemente nei panni dei naviganti e chiedersi sempre -“Trovo quello che cerco qui?“- -“Lo trovo facilmente?“-

Se le risposte sono negative, inutile dirti che c’è qualche cosa che non va!

Dunque, cerca sempre di:

  • Usare cromie organizzate e in linea con il logo della tua Azienda;
  • Struttura la pagina in modo chiaro, usabile, veloce e pulito;
  • Evita di usare colori che non c’entrano nulla con il tuo Brand o usare decine e decine di immagini inutili;
  • Mantieni sempre visibile il tuo menu e inserisci le informazioni sensibili come email, indirizzo, numero di telefono sempre ben visibili e raggiungibili;
  • Se hai un e-commerce, cerca sempre di mettere in evidenza l’ingresso al negozio e i contatti di supporto;

Netiquette, grammatica, dialogo e testi errati

Diciamolo chiaramente, se un Sito Web fa davvero schifo magari non ci si accorge neppure di questo problema ma se, al contrario, siamo in presenza di un Brand che ha parvenza professionale ed autoritaria, leggere strafalcioni grammaticali o, peggio, comportamenti dialettici inappropriati … fa davvero male a tutti.

Basta davvero poco per far cambiare idea ad un utente che è atterrato sul tuo Sito, quindi presta davvero infinita attenzione a cosa e come scrivi.

Ne va della tua reputazione!

Esistono errori minori noti come typo error o refusi che sono semplici errori di battitura che, a volte, per distrazione non vengono intercettati e corretti in tempo.

Ben più rilevante il discorso legato all’educazione lessicale e comunicativa. Sempre più Aziende o Professionisti incappano in quello che viene definito stress da Social.

Certo, aver a che fare con centinaia e centinaia di utenti contemporaneamente non è un lavoro semplice, soprattutto quando le domande postate non sono di così alto livello.

Un esempio su tutti, il caso INPS per la Famiglia dove, il Social Media Manager ha palesemente sbroccato più e più volte e in diverse conversazioni.

Ribadisco il concetto, siamo umani e tutti sbagliamo ma, nel caso di un Brand o di un Professionista, questo non deve accadere.

Dal 1995 la Netiquette o galateo della rete, vigila, controlla e regola buon senso, educazione e professionalità di ogni dialogo. Esistono, pertanto, regole vincolanti che educano i Siti Web, i forum, i blog e i Social.

Può essere che non la si conosca ma non deve essere un alibi perché, nel caso, maleducazione, arroganza e ignoranza linguistica e grammaticale sarebbero, ahimè, non solo un problema virtuale.

Principali errori nei contenuti | Netiquette, grammatica, dialogo e testi errati 

Soluzione

Puoi affidarti ad un Copywriter professionista ma, nella maggior parte dei casi, questo non è possibile. Leggi, rileggi e rileggi ancora prima di pubblicare, non tanto nel contenuto (altresì importante) quanto nel prestare attenzione all’italiano scritto: aggettivi, verbi, forme personali, congiunzioni, accenti, apostrofi etc.

Ma non solo! Quando sei di fronte ad un dialogo diretto, come ad esempio una risposta ad un commento (soprattutto sui Social), evita come la peste di scrivere in MAIUSCOLO e rivolgiti al tuo interlocutore sempre e comunque con un saluto iniziale, una risposta professionale e una frase di congedo.

🚫 Assolutamente NO!

Commento: La vostra azienda è inefficiente. Sono giorni che aspetto assistenza e, ad oggi, non ho ancora avuto alcuna risposta. Se continuate così disdico il contratto perché incapaci e non professionali.

Risposta: SE NON ABBIAMO RISPOSTO CI SARA UN MOTIVO. FACIA QUELLO CHE cREDE E ,ATTENZIONE A COSA SCRIVE E CHI INSULTA !

✅ Assolutamente SÌ!

Commento: La vostra azienda è inefficiente. Sono giorni che aspetto assistenza e, ad oggi, non ho ancora avuto alcuna risposta. Se continuate così disdico il contratto perché siete incapaci e non professionali.

Risposta: Gent.Le Cliente, ci spiace davvero per quanto accaduto. Vorremmo dirLe che non è dipeso da noi ma, purtroppo, non saremmo sinceri. Un problema informatico ha causato enormi e spiacevoli ritardi nel supportarvi. Abbiamo già provveduto a segnalare il suo commento ad un nostro operatore che si prodigherà per chiamarla entro i prossimi 10 minuti. Grazie per la sua cortese pazienza. Le auguriamo buona giornata.

Mancanza di una pagina Chi Siamo completa ed esaustiva

Quando un utente atterra sul tuo Sito Web, probabilmente ha trovato la risposta a quello che cercava. Nel caso di una semplice risposta ad una domanda diretta come potrebbe essere banalmente -“Quanto fa 2+2?“- molto probabilmente e quasi immediatamente, abbandonerà il Sito Web.

Diverso è il discorso di una domanda legata ad un prodotto o servizio che merita approfondimenti quasi sempre seguita dalla curiosità di capire chi è questo Sito Web che mi sta dando questa informazione.

O ancora … più banalmente conoscere l’autore di un articolo interessante.

Se non fornisci informazioni in merito, non solo l’utente ti potrebbe ritenere poco attendibile e poco professionale ma, altrettanto e peggio, lo farà anche Google penalizzando la tua indicizzazione e i tuoi posizionamenti.

Principali errori nei contenuti | Mancanza di una pagina About completa ed esaustiva

Soluzione

In ambito SEO, soprattutto per quella localizzata è di fondamentale importanza che siano sempre ben evidenti i parametri che Google definisce NAP, ovvero Name, Address, Phone. Queste tre informazioni devono essere ben visibili, usabili e inserite nella parte alta del tuo Sito Web (Header) e in quella bassa (Footer).

Ma non solo, la stessa regola vale per informazioni aggiuntive come, ad esempio, un numero verde, un pulsante che richiami un’azione precisa come il carrello di un negozio online etc.

Ciononostante, tutto questo non è sufficiente ai fini di valorizzare e far accrescere la tua autorità in materia.

Devi necessariamente creare una pagina informativa su di te, il tuo Brand o la tua Azienda. Questa, deve contenere tutte le informazioni possibili legate alla tua storia, eventuali riconoscimenti, premi e collaborazioni. Deve contenere i tuoi dati fiscali e collegamenti esterni di valore.

Insomma non più la semplice pagina di un tempo, nota come “Chi Siamo” (About Us) ma qualche cosa di più esaustivo. Anche la URL della pagina deve essere modificata.

Ti consiglio di usare lo slug come informazioni-generali-su-nome-brand e, contemporaneamente, collegala ai profili autore degli articoli del tuo blog.

Insomma, deve diventare una pagina importante, completa e di riferimento per gli utenti e per Google.

Mancanza di una Privacy e Cookie policy

C’è poco da dire. Da fare perché obbligatoria per Legge. Sono rimasti in pochi a non averne una, tuttavia, molte di quelle esistenti, affidate magari a dilettanti o a plugin gratuiti, non sono conformi, performanti e complete al 100%.

Principali errori nei contenuti | Mancanza di una Privacy e Cookie policy 

Soluzione

Checché se ne dica, esiste solo una soluzione e si chiama iubenda. Provare per credere … recitava uno spot televisivo anni or sono.

Nel caso tu l’abbia provata e, per qualche arcano motivo, non sia rimasto soddisfatto, evidentemente e sicuramente dovresti chiedere spiegazioni al tuo Webmaster non di certo al servizio.

Ricordati, inoltre, di inserire link e pulsanti per la visualizzazione manuale della policy anche nel Footer del tuo Sito, nei Social, nella applicazioni Facebook e nella firma della tua e-mail aziendale.

Conclusioni

Bene, anche la terza parte di questa guida agli errori da evitare in un Sito Web è terminata.

Mi auguro di esserti stato d’aiuto e nel caso, ti ricordo … sono a tua disposizione.

Per ora … a presto e grazie.

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Gian Luca Partengo

Gian Luca Partengo

Professionista del Web e del Marketing da oltre 20 anni. Ha lavorato per importanti Agenzie e Aziende italiane e ha creato e seguito passo a passo il Brand di numerosi Clienti. Oggi sviluppa progetti altamente professionali a partire da un'analisi sullo stato di salute di un Sito Web e della sua SEO Organica, fornendo anche consulenza a privati e aziende.

Potrebbero Interessarti anche ...

Partners

BRiDWEB ringrazia e suggerisce …

Get in Touch

Ci sono molti modi per iniziare una conoscenza o rimanere in contatto e BRiDWEB ti mette a disposizione i migliori: modulo di contatto, e-mail, WhatsApp o chiamata.
Scegli tu quale usare.
BRiDWEB | Brand Identity Web | Web Identity Professionale | Brand Identity Professionale

è il momento di far volare il tuo Sito Web.
Che ne dici, facciamo due chiacchiere?