Dove scaricare immagini per il tuo blog e il tuo sito web.

Condividi
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Dove scaricare immagini per il tuo blog e il tuo sito web. Google immagini, Adobe Stock, Pixabay gratuite o premium, ogni immagine ha una propria licenza.
Cosa troverai in questo articolo

Dove scaricare immagini per il tuo blog e il tuo sito web. Google immagini, Adobe Stock, Pixabay gratuite o premium, ogni immagine ha una propria licenza.

Ad oggi, pensare ad un Sito Web privo di immagini o media è del tutto impossibile. Nonostante il fatto che l’equazione [meno immagini=maggiore velocità di caricamento] sia più che valida, con le connessioni attuali i Siti Web hanno imparato che l’apparenza spesso conta più della sostanza.

Ovvero, un Sito Web Professionale con le giuste cromie, con contenuti validi e immagini adeguate, attira e incuriosisce maggiormente di un Sito Web OLD style o semplicemente disarmonico e disordinato.

Fotografie e immagini proprietarie o stock?

Non c’è dubbio che i media (immagini vettoriali, fotografie, audio, video) siano comunque importanti e, spesso, doverosi soprattutto là dove vi sia una necessità aziendale di promuovere il proprio Brand.

Se il nostro Sito Web è un Sito istituzionale dove vogliamo mettere in risalto i nostri relativi prodotti, è più che chiaro quanto sia indispensabile evidenziarli in qualche modo.

Allo stesso tempo, il discorso assume stessa valenza per le immagini cover da usare nell’header (porzione che si presenta in alto in una pagina web) della pagina o sui social.

Si parla, quindi, di fotografie proprietarie quando sono fatte dall’Azienda all’interno dell’Azienda stessa e stock quando vengono scaricate in rete (Google immagini, Pixabay) o acquistate presso i database a pagamento (Adobe Stock).

Facciamo alcuni esempi pratici.

Immagini di prodotti o servizi

AZIENDA di prodotti per la pulizia della casa

Se vendete prodotti per la pulizia della casa, necessariamente dovrete fotografarli uno ad uno e in modo professionale per pubblicarli, a seguire, in un catalogo online.

Le fotografie in questo caso devono essere proprietarie!

OFFICINA di autoriparazioni

Se, al contrario, avete un’attività come un’officina meccanica, allora, non vi sarebbe necessità probabilmente di utilizzare fotografie di prodotti a catalogo ma solo immagini inerenti ai servizi offerti.

Immagini di copertina e social

In entrambi i casi, è consigliato l’uso di una foto copertina da inserire in testa alla pagina e come cover social.

AZIENDA di prodotti per la pulizia della casa

Fermo restando che l’utente vuole sempre “vedere” e che cerca costantemente credito in una testimonianza visiva come potrebbe essere una foto reale o un video dimostrativo, in questo caso, potrebbe aver senso anche optare per una fotografia a stock e non proprietaria.

Le fotografie in questo caso possono essere proprietarie o stock!

OFFICINA di autoriparazioni

In questo caso, invece, è fortemente consigliato usare cover che rappresentino realmente la linea di lavoro dell’officina stessa, magari per esaltarne ordine, pulizia, professionalità.

Le fotografie in questo caso devono essere proprietarie!

Immagini proprietarie o stock, quale ha appeal migliore?

Torniamo sul discorso dell’officina meccanica. Se un utente (grazie ad una SEO organica perfetta) vi trova online, aprendo il vostro Sito Web, quello che vorrebbe trovare è senza dubbio una risposta immediata alla sua necessità ma, sicuramente, anche VEDERE e CONOSCERE nei dettagli il luogo dove porterà la sua autovettura.

Se entrando si trovasse di fronte ad un’immagine stock generica di un motore di un auto, di certo non ne sarebbe così colpito e attratto come se, al contrario, trovasse una fotografia dell’interno dell’officina.

In questo modo e solo così, avrebbe un riscontro visivo di cosa potrebbe trovare recandosi da voi.

In conclusione, quindi, quando necessario e se possibile, usate sempre foto proprietarie.

I diritti di utilizzo sulle fotografie e sulle immagini

Ovviamente se la fotografia è scattata e realizzata direttamente dall’Azienda, proprietà e diritti sono e rimangono ovvi.

Se, al contrario, ci si affida ad una ricerca online (Google immagini, Pixabay) o ai database stock premium (Adobe Stock), allora la musica cambia.

I diritti di copyright in rete

Il copyright e il diritto all’uso di qualsivoglia materiale grafico, audio o video è regolamentato dalle Leggi che ne determinano l’utilizzo e che, al contempo, puniscono severamente i trasgressori.

Presta, quindi, molta attenzione a scegliere l’immagine giusta e con la corretta licenza.

Al di fuori delle immagini trovate su Google o di quelle fornite dai database stock premium (vedremo più avanti entrambe) esistono licenze definite come “libere” o, più semplicemente, conosciute come Creative Commons (CC). Nella versione CCo (ovvero senza limitazioni) le immagini possono essere utilizzate anche per scopi commerciali.

Tieni presente, però, una cosa fondamentale. Quasi SEMPRE, le immagini premium sono qualitativamente e di gran lunga migliori di quelle free, quindi, quello che ti suggerisco è di utilizzare, , i database free ma non prima di aver dato almeno uno sguardo a quelli premium.

Google immagini. I diritti di utilizzo

Nel caso di Google, presta molta attenzione a NON USARE mai foto trovate attraverso la ricerca, in primo luogo perché, in ogni caso, quelle foto non sono tue e in secondo luogo perché, appunto, non hai i diritti di utilizzo o modifica.

Al di fuori di ovvie ragioni giuridiche, useresti una foto di un’officina meccanica che non sia la tua?

Quindi, a patto di scegliere foto contestuali, ovvero generiche nel contenuto ma relative al prodotto offerto, devi filtrare i risultati ottenuti, selezionando

Strumenti → Diritti di utilizzo → Contrassegnate per essere riutilizzate

Ricerca immagini con Google. Diritti di utilizzo. 

Come avrai notato, il risultato finale è un elenco di immagini filtrato e ben diverso da quello di partenza e, nel 99% dei casi, molto, molto più scarno e meno qualitativo.

Questa è una pratica che sconsiglio quasi sempre, eccezion fatta per particolari situazioni nelle quali si voglia usare materiale altrui ad ogni costo.

Dato che la Legge sui Diritti d’Autore è quanto mai chiara, se vuoi usare una fotografia appartenente ad altro Sito Web (Autore in generale), allora quello che puoi fare è inserire nell’tag ALT, nel TITLE e come didascalia della stessa la classica dicitura:

Immagine di cortesia estrapolata da nomesito. Tutti i diritti riservati e copyright di nomeautore.

Database stock premium

I database stock premium sono Siti Web appositi ove è possibile reperire immagini, fotografie e, in generale, materiale grafico di ottima fattura, professionale e pronto per l’utilizzo.

I creativi, autori delle immagini, mettono a disposizione i loro lavori su queste piattaforme che ne gestiscono poi copyright, diritti e vendite.

Ne esistono molti come Shutterstock, Getty Images e Dreamstime ma io ti suggerisco, per qualità e prezzi, di usare Adobe Stock.

Adobe Stock. Database di immagini premium 

L’abbonamento mensile prevede l’utilizzo di un numero LIMITATO di immagini che, però, diventano cumulative qualora non ne facessi uso nei trentun giorni disponibili.

Le immagini sono di qualità eccellente e disponibili in dimensioni differenti e, inoltre, sono ovviamente protette da copyright e sono regolate in base a 4 tipologie di restrizioni legali:

  • Restrizioni per licenze Standard;
    Fino a 500.000 copie o visualizzazioni della risorsa
    ✅ Visualizzazioni Web illimitate
    ✅ Utilizza la risorsa nel marketing tramite e-mail, nella pubblicità su dispositivi mobili, nei social media o nei programmi televisivi
    ❌ La risorsa non può essere una parte importante in merchandising o prodotti per la rivendita
  • Restrizioni per licenze Avanzate;
    ✅ Copie o visualizzazioni illimitate della risorsa
    ✅ Visualizzazioni Web illimitate
    ✅ Utilizza la risorsa nel marketing tramite e-mail, nella pubblicità su dispositivi mobili, nei social media o nei programmi televisivi
    ❌ La risorsa non può essere una parte importante in merchandising o prodotti per la rivendita
  • Restrizioni per licenze Estese;
    ✅ Copie o visualizzazioni illimitate della risorsa
    ✅ Visualizzazioni Web illimitate
    ✅ Utilizza la risorsa nel marketing tramite e-mail, nella pubblicità su dispositivi mobili, nei social media o nei programmi televisivi
    ✅ La risorsa può essere riprodotta su merchandising o prodotti per la rivendita
  • Restrizioni “Solo editoriale
    ✅ Licenza Avanzata per copie o visualizzazioni illimitate
    ✅ Visualizzazioni Web illimitate
    ❌ La risorsa non può essere utilizzata per annunci pubblicitari, promozioni o altri fini commerciali
    ❌ La risorsa non può essere utilizzata in alcun merchandising o prodotto per la rivendita
    ❌ La risorsa non può essere modificata o sostanzialmente alterata

Quelle Standard vanno più che bene!

I database stock free (gratuiti)

Abbiamo capito che l’utilizzo di Google immagini non fa per noi e, inoltre, non abbiamo intenzione di spendere in ulteriori abbonamenti; bene!

Non ci rimane che affidarci a quei Siti Web, database di immagini Creative Commons (CC). Ve ne sono, anche in questo caso, molti ma, di seguito, quelli che personalmente reputo i migliori 5:

Pixabay. Immagini Creative Commons 
  • Pixabay: la migliore piattaforma free in circolazione con all’attivo più di 500.000 immagini con licenza CC0;
  • Pexels: oltre 5000 immagini, tutte sotto licenza CC0;
  • Unsplash: soprattutto per chi necessita di scatti paesaggistici o architettonici;
  • Gratisography: le opere di Ryan McGuire ad alta definizione;
  • SplitShire: le opere di Daniel Nanescu ad alta definizione.

ATTENZIONE! Nonostante siano free, il consiglio, prima di effettuare un download, è sempre quello di verificare prima la tipologia esatta di licenza che hanno.

Conclusioni

Come puoi vedere la ricerca della corretta immagine da utilizzare è ampia e non priva di punti interrogativi ma, tuttavia, non è un’impresa ardua. Ti serve solo prendere confidenza con la questionelicenze” e metterci un pochino di creatività. 😉

Le immagini scaricate (in ogni caso e forma) hanno dimensioni molto elevate. Quindi, ricordati sempre di ridimensionarle sia da un punto di vista del peso, che non dovrebbe mai superare i 150/200 kb, sia come grandezza.

❌ NON USARE MAI immagini di una dimensione superiore rispetto all’area dove saranno inserite. Se il “content” della tua pagina è largo 930px, allora l’immagine NON dovrà essere superiore a quella dimensione.

Per ora … a presto e grazie.

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Gian Luca Partengo

Gian Luca Partengo

Professionista del Web e del Marketing da oltre 20 anni. Ha lavorato per importanti Agenzie e Aziende italiane e ha creato e seguito passo a passo il Brand di numerosi Clienti. Oggi sviluppa progetti altamente professionali a partire da un'analisi sullo stato di salute di un Sito Web e della sua SEO Organica, fornendo anche consulenza a privati e aziende.

Potrebbero Interessarti anche ...

MAIN PARTNERS

Get in Touch

Ci sono molti modi per iniziare una conoscenza o rimanere in contatto e BRiDWEB ti mette a disposizione i migliori: modulo di contatto, e-mail, WhatsApp o chiamata. Scegli tu quale usare.