Facebook noscript Pixel

Creare un Sito Web. Professionista vs Fai da Te

Realizzare un Sito Web Professionale è un’attività di tutto rispetto e non deve essere mai sottovalutata.
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Categorie

Creare un Sito Web: Professionista vs Fai da Te
Cosa troverai in questo articolo

Creare un Sito Web: Professionista vs Fai da Te. Realizzare un Sito Web Professionale è un’attività di tutto rispetto e non deve essere mai sottovalutata.

Realizzare un Sito Web Professionale è e rimane una professione di tutto rispetto. L’attività, nel corso degli ultimi decenni, si è evoluta a tal punto che, oggi, non si tratta solo più di “disegnare” una grafica, spezzarla in immagini e generare un codice per visualizzarla sulla rete.

Oggi, lo sviluppo di un Sito Web Professionale è skill sicuramente ma soprattutto strategia visiva, comunicativa e commerciale. La creazione parte dai contenuti del Cliente certo, ma questi devono essere introdotti rispettando regole ben precise.

L’esperienza utente, insieme ad un look-and-feel fatto bene e una strategia SEO ad hoc, fanno sempre la differenza. In pratica parliamo di artigianato Web!

In Italia, tuttavia, è pratica sottovalutata e considerata alla stregua di un’operazione collaterale che chiunque può espletare.

Perché mai dovrei rivolgermi a qualche Professionista o Agenzia di settore per creare e gestire il mio Sito Web? C’è mio cugino, (il mio amico, l’amico del mio amico) che a tempo perso può farlo a costi bassissimi!

Ecco, appunto Professionista vs Fai da Te … solo in Italia!

Tecnicamente, con gli strumenti a disposizione oggi, aprire un blog o realizzare un Sito Web Professionale è abbastanza facile per chi mastica un pochino di informatica. Ma non è certo questo che basta.

Il Professionista è esperienza!

Personalmente ritengo che nelle professioni sia più che mai vero il detto “diamo a Cesare quel che è di Cesare” ovvero riconosciamo al Professionista di un settore, a noi (del tutto) semi-sconosciuto, quello skill che fa la differenza.

Non a caso, parlo di artigianato del Web. Sia che si parli di un Sito Web nuovo o di un restyling, la procedura ottimale vuole che venga redatta un’analisi completa al fine di poter generare il migliore prodotto possibile oppure di permettere al Cliente, anche in autonomia, di effettuare tutte quelle correzioni o modifiche propedeutiche alla creazione di un Sito Web Professionale.

Molti anni fa (gloriosissimi anni 80), una campagna pubblicitaria importante, in merito ad una nota marca di pennelli per dipingere, recitava:

“Per dipingere una parete grande, non serve un pennello grande ma un grande pennello.” 🙂

Nel Mondo dei Professionisti del Web, e nel concetto Professionista vs Fai da Te, vale lo stesso pensiero:

“Per creare un Sito Web perfetto, non serve uno skill perfetto ma un perfetto skill.”

In pratica, l’esperienza fa la differenza! Non mi improvviso commercialista, non mi diletto ad aggiustare un tubo se perde, non faccio il fotografo matrimonialista se mi occupo di natura e animali. Purtroppo, la cultura generale dice il contrario e così quasi tutti, si innalzano a saccenti Professionisti in ogni campo o applicazione.

Escludendo motivazioni economiche, la dove vi sia “davvero” un’esigenza vitale del risparmio, ogni volta che viene chiamato in causa un presunto Professionista, questo crea e genera danni irreversibili al committente, a lui stesso ed al Sistema.

Il Fai da Te genera danni al committente!

Non certo una bella figura agli occhi del vicino, di amici o, peggio, dei Clienti, quando vedranno il lavoro che il committente ha commissionato al “cugino” di turno. Anche se l’utente che osserva non è del settore, l’evidenza della puerilità e della mancanza di professionalità diventa più che evidente. Oggi, più che mai, navigare sul Web significa imbattersi in milioni di Siti ed è inevitabile che, questi, automaticamente trasmettano segnali in tal senso.

Tutto questo, sempre in considerazione del fatto che la creazione di un Sito Web sia pratica sottovalutata.

Chissenefregase e come viene fatto, mi hanno detto che devo farlo e, quindi, basta che ci sia!

Come no?! Per prima cosa, “basta che ci sia“, implica una strategia SEO che, se tanto mi da tanto, non c’è, quindi dubito che il Sito Web si possa trovare facilmente nella SERP di Google. Inoltre il “basta essercinon funziona più. L’utente medio, cerca soluzioni attive e in generale, scarta a priori ogni Sito Web che non appaga anche e soprattutto la vista.

In breve, il committente risparmierebbe sicuramente ma il suo ROI (ritorno sull’investimento) sarà sempre scarso e non avrà mai un traffico sufficiente che possa far leva sul suo business … a meno che non abbia scoperto un nuovo “Uovo di Colombo” ma, anche in tal senso, avrei forti dubbi!

Il Fai da Te genera danni all’esecutore!

Bella cosa!!! Nel footer di quasi tutti i Siti Web viene evidenziato e linkato il nome dell’esecutore che, spesso, appartiene ad Agenzie di settore. Ci clicci sopra per curiosità o semplicemente per vedere chi ha commesso questo scempio digitale ed atterri su un Sito Web che … la dice lunga!

Ora, se sei un privato, mio cugino appunto, potrebbe essere comprensibile ma comunque discutibile a tal punto di suscitare commenti del tipo:

Ma chi caspita te lo ha fatto fare; cambia mestiere amico oppure pensa al tuo e lascia questo ai professionisti!

Tutto si aggrava, ovviamente, quando l’esecutore si spaccia per Professionista o, peggio, per un’Agenzia. In venti anni ho visto parecchie realtà pubblicitarie che, strette dalla morsa del digitale, si sono “adeguatecercando di sviluppare anche una “business unit” interna per la creazione di contenuti Web.

Nessuno ci fa una bella figura, né loro né tanto meno, chi li hai ingaggiati!

Il Fai da Te genera danni al Sistema!

Fatta la legge trovato l’inganno” … odio questa affermazione primo perché appartengo a quella generazione che crede ancora in valori fondamentali quali la giustizia, il dovere e la disciplina applicata ma non solo. Trovo che sia discutibile da un punto di vista del business in generale.

Applicata in questo ambito, questa affermazione, indica il “modus operandi” di chi cerca e trova sempre l’escamotage corretto per “fare qualche cosasenza pagare o, comunque, pagando un corrispettivo molto più basso del dovuto.

Nel mercato, dove tutti dovremmo poter avere equità d’azione e reazione, diventa evidente che si inneschino dinamiche e meccanismi atti a destabilizzare i Professionisti del settore.

Se e quando ne chiami in causa uno, per realizzare un Sito Web Professionale,  lo devi pagare e anche profumatamente perché è giusto che sia così. L’esperienza acquisita è un valore unico, tangibile, imprescindibile e fondamentale. Ma cosa succede quindi?

Troppo caro, vado da mio cugino!Bene, hai appena ammazzato il mercato e tre piccioni con un’idiozia.

Il committente risparmia ma non ottiene nulla, l’esecutore raccoglie qualche spicciolo presentando un lavoro, nel migliore dei casi, mediocre, il Professionista non acquisisce un Cliente, non guadagna e non mangia e il Sistema viene stravolto e modificato perché deve abbassare i prezzi.

In pratica, il Professionista deve violentare la propria etica professionale per poter essere competitivo, sostenere se stesso, la sua famiglia e per continuare a galleggiare in questo mare di melma, senza annegare.

Professionista vs Fai da Te una questione delicata!

Sì, molto e tanto cara a tutti gli addetti ai lavori. Un altro chiarissimo esempio, in tal senso, arriva di nuovo dal Marketing. FIAT nel 2108 ha fatto realizzare uno spot il cui focus era, appunto, incentrato sul valorizzare questo confronto attraverso uno dei contenuti di maggiore impatto online: il concetto di fail.

Te lo ricordi? Il Brand ha nel nome la parola Professional proprio per distinguere i suoi veicoli che sono ad esclusivo uso di attività lavorative e non ludiche.

Nello spot, realizzato sempre da Leo Burnett e pianificata da Starcom si vedono Professionisti improvvisati che ne combinano di tutti i colori. Insomma, l’esecutore di questo spot è stato davvero un Professionista e il committente, in questo caso FIAT, ringrazia!

Conclusioni

Così viene generato un processo produttivo errato e controverso. Ricorda, ogni volta che chiami in causa un dilettante, un Professionista muore all’ombra di una vita di esperienze, ormai inutili prerogative.

Pensaci bene, in qualsiasi ambito, fai sempre la scelta giusta.

Per ora … a presto e grazie.

SEO Tester Tool

Hai mai provato a verificafre lo stato di salute della SEO del tuo Sito Web?
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Gian Luca Partengo

Gian Luca Partengo

Professionista del Web e del Marketing da oltre 20 anni. Ha lavorato per importanti Agenzie e Aziende italiane e ha creato e seguito passo a passo il Brand di numerosi Clienti. Oggi sviluppa progetti altamente professionali a partire da un'analisi sullo stato di salute di un Sito Web e della sua SEO Organica, fornendo anche consulenza a privati e aziende.

SEO Tester Tool

Verifica GRATIS la salute della SEO del tuo Sito Web!