Cos’è la Moz Domain Authority e perché è importante?

Condividi
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Cos'è la Moz Domain Authority? Scopriamo l'autorità di dominio che viene calcolata valutando collegamenti interni ed esterni.
Cosa troverai in questo articolo

Quante volta abbiamo sentito parlare di autorevolezza di un dominio avvalorata, poi, anche da un ranking importante sui vari motori di ricerca.

Ciò significa, essenzialmente, che più un dominio è autorevole e, quindi, per estensione anche il Sito Web, più il Brand lo è agli occhi di utenti, visitatori e potenziali clienti.

Come per la realizzazione di un Sito Web Professionale e per una corretta strategia SEO, tuttavia anche per acquisire autorevolezza sul dominio e sul Sito Web occorrono tempo, lavoro e fatica.

Vediamo insieme cos’è e come si misura e cosa serve per migliorarla.

Cos’è la Moz Domain Authority?

Per Moz Domain Authority (DA) s’intende una misura della potenza di autorevolezza di un Sito Web. L’autorità di dominio viene calcolata valutando i collegamenti dei domini radice, il numero di collegamenti totali, MozRank, MozTrust, ecc. – in un singolo punteggio DA.

Questo punteggio può essere utilizzato quando si confrontano Siti Web o si tiene traccia della “forza di posizionamento” di un Sito Web nel tempo.

Puoi scoprire il valore del tuo dominio utilizzando il tool free di Moz.

Punteggi DA

In un punteggio massimo di 100, è importante ricordare che è molto più facile aumentarlo facendo crescere l’autorità del dominio da 20 a 30 piuttosto che da 70 a 80.

Bassa autorità DA | da 0 a 20.

La maggior parte dei Siti Web con un punteggio compreso tra 0 e 20 sono, di solito, Siti nuovi o meno recenti che non hanno accumulato molti backlink.

Sono avvantaggiati quei Siti Web che appartengono ad imprese locali e, quindi, che sfruttano la potenzialità della LOCAL SEO che li posiziona bene per specifiche e ristrette chiavi di ricerca.

Tuttavia, le difficoltà crescono quando questi Siti, con questo punteggio, tentano di classificarsi a livello globale con chiavi di ricerca molto più comuni.

Media autorità DA | da 20 a 40.

Punteggio di autorità di dominio molto tipico per un Sito Web che esiste da diversi anni e che ha acquisito alcuni backlink.

Di solito, questa fase è quella in cui si ha maggiormente possibilità di crescita a fronte della pubblicazione di contenuti pertinenti che, potenzialmente, faranno lievitare traffico e classifiche.

Medio-Alta autorità DA | da 40 a 60.

A questo range appartengono quei Siti Web abbastanza vecchi e che sono relativamente ben noti ed autorevoli.

In questo caso è consigliabile attuare un programma di distribuzione dei contenuti aggressivo incentrato sulle parole chiave per le quali si desidera classificarsi e, inoltre, è consigliabile effettuare controlli periodici dei propri backlink per assicurarsi che nessuno sia malevolo.

Alta autorità DA | da 60 a 80.

Un Sito Web con un’autorità di dominio superiore a 60 è certamente propenso a diventare un Brand riconosciuto a livello nazionale.

Nello specifico, un Sito Web con questa autorità di dominio potenzialmente riceve molto traffico organiconon di marca“.  ovvero traffico che usa termini di riferimento che non includono il nome del Brand.

Estremamente Alta autorità DA | da 80 a 96.

Autorità di dominio superiore a 80 significa, semplicemente, che il Sito Web è probabilmente ben riconosciuto sia a livello nazionale che internazionale.

Classe Mondiale DA | da 80 a 96.

Appartengo a questa categoria i Siti Web di quei colossi che sono estremamente noti a livello globale come, ad es. Amazon.com, Wikipedia.org, Apple.com, etc.

Come aumentare la Moz Domain Authority?

Aumentare l’autorità di dominio richiede tempo. e, esattamente come per qualsiasi strategia Professionale per la SEO, non esistono scorciatoie o formule magiche.

Ogni tentativo illecito di acquisizione di backlink farà più danni che benefici.

Gli unici strumenti validi e disponibili sono, certamente, coinvolgere i propri visitatori con contenuti interessanti ed acquisire backlink autorevoli da Siti Web pertinenti; di seguito, alcuni suggerimenti.

Ottieni backlink di alta qualità.

Per Google, un collegamento da un Sito Web ad un altro, conta essenzialmente come un “voto“, pertanto, il numero di link di qualità in entrata può fare la differenza sul punteggio Moz di autorità del dominio.

Diventa fondamentale capire, in questa fase, che sia assolutamente vietato acquisire backlink tramite acquisti indiscriminati e non fisiologici ma anche verificare bene quelli in essere o che vengono proposti..

Come anticipato sopra, la creazione di backlink richiede molto tempo, soprattutto perché dovranno essere naturali e non forzati e perché saranno sempre frutto di un processo di pubblicazione di contenuti freschi ed autorevoli.

Puoi comunque proporli a Siti Web autorevoli o magari sfruttare le potenzialità di directory online di alta qualità. Quando si cercano luoghi per ottenere backlink nuovi e affidabili, è importante provare a cercare fonti (Siti Web, directory e blog) che si classifichino già per le chiavi di ricerca del proprio settore.

Commentando in un forum, pubblicando un blog per gli ospiti o inserendo la tua attività in un elenco affidabile, acquisirai lentamente fiducia e costruirai l’autorità nel tuo Sito Web.

Il suggerimento è di riuscire ad aggiungere almeno 1 nuovo backlink a settimana.

In generale, per costruire un buon rapporto di backlink devi concentrarti su:

  • Commenta su vari blog;
  • Partecipa a forum online;
  • Crea un account su Siti di elenchi e crea un profilo per la tua attività;
  • Aggiungi il tuo Sito Web a directory nazionali e locali.
  • Contatta i Partner per capire se si collegheranno al tuo Sito Web.

Analizza i backlink potenzialmente dannosi.

Ci sono backlink nocivi ed altri buoni, partiamo da qui. Un buon backlink dovrebbe provenire da un Sito Web affidabile e pertinente all’interno della tua nicchia.

Maggiore è la sua autorità di dominio, migliore sarà il tuo backlink!

I backlink nocivi, al contrario, possono essere:

  • Backlink con punteggi elevati di spam;
  • Link acquistati o scambiati;
  • Collegamenti da Siti Web o settori avulsi al proprio;
  • Collegamenti da Siti di directory di bassa qualità;
  • Collegamenti da Siti Web penalizzati da Google.

Rimuovi i tuoi backlink nocivi.

La fase successiva al controllo è ovviamente quella relativa alla rimozione dei backlink nocivi.

Moz Domain Authority | SEMrush Backlink Tool

Puoi usare strumenti professionali e sofisticati come quelli offerti da SEMrush oppure semplicemente scrivere una e-mail al Webmaster del Sito Web incriminato per chiederne la rimozione.

Quasi sempre è possibile utilizzare l’indirizzo e-mail presente sul front-end di un Sito Web e, nel caso non vi fosse, ti sarà sufficiente interrogare il database Whois per avere le informazioni di contatto di un determinato dominio.

Ma, cosa scrivere?

Innanzitutto, sii sempre amichevole e chiedi gentilmente di rimuovere il collegamento. Quindi, assicurati di essere il più dettagliato possibile nella tua richiesta. Più è precisa e dettagliata, più sarà facile per il destinatario dar seguito alla richiesta.

Ecco un esempio di un possibile contenuto di una e-mail di richiesta:

Ciao,

mi chiamo NOME e COGNOME e sono il Webmaster del Sito Web:

https://www.miositoweb.it

Lo sto ottimizzando per la SEO e, per quanto riguarda l’Autorità del Dominio e quindi i backlink relativi, ho notato che ve ne sono diversi che partono da tuo Sito Web e sono diretti al mio senza motivo.

Ho, quindi, bisogno del tuo aiuto per rimuoverli.

Queste le pagine sul tuo Sito Web si collegano al mio:

https://www.tuositoweb.it/pagina1
https://www.tuositoweb.it/pagina2
https://www.tuositoweb.it/pagina3

Ti sarei davvero grato se potessi rimuoverli completamente senza renderli solo “nofollow” e, per favore, inviarmi una breve nota di riscontro a lavoro ultimato.

Grazie e spero di sentirti presto.

Cordiali saluti,
Nome

Qualora non avessi una risposta dal Webmaster, potrai sempre usare il metodo seguente per rimuoverli.

Rifiuta tutti i backlink rimanenti.

Se il tentativo precedente non è andato a buon fine, allora è tempo di cambiare strategia e di rinnegare i backlink direttamente.

Bisogna, in buona sostanza, segnalare a Google i link nocivi in modo che possa ignorarli quando effettuerà le scansioni sul tuo Sito Web.

Dal 2012, infatti, esiste la procedura di segnalazione sulla Search Console di Google che consente ai proprietari di Siti Web di gestire il problema in modo preciso e pratico.

Qualora utilizzassi i servizi di SEMrush, la creazione del file necessario alla segnalazione a Google, avverrà in modo automatico.

Moz Domain Authority | SEMrush Backlink Tool | Google Disavow

Se, tuttavia, non utilizzi questa piattaforma allora questi sono i passaggi che dovrai seguire (tutte le info su Supporto Google):

  1. Crea un file vuoto in Excel;
  2. Nella colonna A incolla tutte le URL dei domini assoluti che riconducono a te (https://www.sitoweb.it);
  3. Lascia vuota la colonna B per ora;
  4. Nella colonna C incolla tutte le URL delle pagine specifiche che riconducono a te (https://www.sitoweb02.it/nomepagina);
  5. Seleziona la colonna A e fai clic su Modifica -> Trova e sostituisci e digita http: //. Lascia vuoto il campo di sostituzione e premi “Sostituisci tutto“, ripeti l’operazione per www e https: //;
  6. Ordinare la colonna A in ordine alfabetico e rimuovi eventuali duplicati dello stesso dominio principale;
  7. Ordinare la colonna C in ordine alfabetico e rimuovi eventuali duplicati dello stesso dominio principale;
  8. FASE PIÙ IMPORTANTE: controlla ogni collegamento. Ha senso? Il sito web è di qualità ragionevole? È correlabile al tuo settore? Ricorda che rimuovere i backlink può danneggiare le tue classifiche, quindi assicurati di rinnegare solo backlink di bassa qualità e spam;
  9. Nella colonna B aggiungi la formula “= “domain:”&A1” e copia la formula in tutte le righe;
  10. Ora hai un elenco nella colonna A dei domini da rinnegare a livello di root;
  11. Apri l’editor di testo e copia il contenuto della colonna A, poi a seguire, il contenuto della colonna C del file Excel;
  12. Salva come file .txt o come testo normale;
  13. Accedi alla tua Search Console di Strumenti per i Webmaster di Google e seleziona lo strumento di rifiuto.
  14. Carica questo file di testo che sostituirà tutti quelli precedenti, quindi, nel caso se dovrai aggiungerne altri in futuro, modifica sempre lo stesso e carica sempre la versione aggiornata.

In sintesi, il file di rifiuto dei link deve contenere due blocchi di informazioni. Il primo contiene i domini assoluti che sono da rifiutare a prescindere da qualsiasi pagina o contenuto di partenza. Il secondo invece, non rifiuta il dominio ma le singole risorse e contiene le URL specifiche relative ai soli contenuti. Ed ecco un esempio di contenuto del file dei link rifiutati:

				
					# domains
domain:dominio01.it
domain:dominio02.it

# urls
https://www.dominio04.it/nomepagina01/
https://www.dominio04.it/nomepagina02/
				
			

SCARICA FILE TXT DI ESEMPIO: disavow_yourwebsite_xx-xx-xxxx.txt

Scrivi contenuti autorevoli.

Il principio cardine per l’autorità di dominio? Semplice “il contenuto prima della progettazione“.

Un Sito Web è come un libro con la sola eccezione che non viene consultato da tutti i visitatori allo stesso modo e/o partendo dalla Home Page; è necessario, dunque, che il titolo sia sempre presente, ben chiaro e visibile così come i collegamenti al resto del Sito Web ovunque.

Meno del 25% degli utenti impiega più di 30 sec per consultare una pagina di un Sito Web perché se non trova quello che cerca subito, molto spesso, abbandona o chiude il browser.

Diventa fondamentale, dunque, assicurarsi che ogni pagina comunichi informazioni pertinentiin modo rapido e chiaro“.

I motori di ricerca, inoltre, oggi premiano i contenuti che appaiono come esemplari, accreditati, scritti da “esperti” di questo o quel settore.

Assicurati quindi, di far sapere ai motori di ricerca e ai tuoi visitatori perché dovresti essere considerato un esperto. Aggiungi, ad esempio, credenziali nella parte inferiore di ogni articolo, magari un collegamento al tuo account LinkedIn che fornisce ulteriori informazioni sul tuo background e così via:

  • Crea frasi e paragrafi concisi e grammaticalmente corretti;
  • Evita forme passive e ripetizioni;
  • Rivolgiti ai tuoi visitatori direttamente con la parola “tu“.
  • Suddividi i contenuti in punti elenco ed elenchi ordinati per aiutare i visitatori a trovare subito i punti principali;
  • Utilizza intestazioni e titoli accattivanti per catturare l’attenzione dei tuoi visitatori;
  • Se non sei un esperto di SEO, scrivi in modo naturale ma assicurati di includere le parole chiave almeno due volte su ogni pagina;
  • Il contenuto dovrebbe essere abbastanza lungo da trasmettere informazioni reali e non solo progettato per ottenere una pagina con alcune parole chiave (i post del blog dovrebbero essere almeno 800-1200 parole);
  • Usa dati reali nel tuo contenuto  quando possibile;
  • Spiega perché sei un esperto nel tuo settore in ogni pagina che scrivi.

Verifica la leggibilità del tuo Sito Web su www.read-able.com. Se il tuo sito web ha un “Flesch Kincaid Grade Levelda 8 a 12, la maggior parte delle persone sarà in grado di leggere il tuo contenuto e i motori di ricerca lo terranno in considerazione.

Costruisci la fiducia e l’autorità del Brand.

Stabilire l’autorità nel tuo settore tramite il tuo Sito Web è importante non solo per dare ai tuoi visitatori la tranquillità di potersi fidare delle tue informazioni, servizi e/o prodotti, ma anche per aiutarti a posizionarti meglio nei motori di ricerca.

Nel 2015, Google ha pubblicato le sue linee guida sui contenuti. Quella che segue è una citazione:

Le pagine e i siti web di alta qualità richiedono competenze sufficienti per essere autorevoli e affidabili sull’argomento. Ricorda che ci sono siti web” esperti “di tutti i tipi, anche siti web di gossip, siti web di moda, siti web umoristici, forum e pagine di domande e risposte, ecc. alcuni tipi di informazioni si trovano quasi esclusivamente su forum e discussioni, dove una comunità di esperti può fornire preziose prospettive su argomenti specifici.

Assicurarsi di non avere errori di ortografia o grammatica è un buon inizio, ma pensare davvero a ciò che ti rende un esperto e pensare a come comunicarlo ai visitatori e a Google è lo step fondamentale.

Se hai una laurea indicala nella tua firma, se hai molti follower su Facebook, includi un link alla tua pagina, se hai pubblicato articoli elencali!

Qualsiasi cosa per chiarire che sei un esperto nel tuo campo.

Le linee guida di Google, inoltre, chiariscono quanto sia importante l’autorità di dominio per il tuo posizionamento. Quante volte capita di imbattersi in veri esperti di un dato settore ma sconosciuti ai più perché effettivamente non hanno autorità online a causa di un pessimo lavoro comunicativo sul loro Sito Web.

Dunque, lavoro, lavoro e lavoro perché solo questo può scongiurare il temibile commento di Google che recita:

“L’autore della pagina o del Sito Web non ha sufficiente esperienza per l’argomento della pagina e/o il Sito Web non è affidabile o autorevole per l’argomento.”

Conclusioni

Di nuovo, non finirò mai di dirlo, un Sito Web Professionale è solo una parte di un processo di Web Identity corretto di cui il Moz Domain Authority è solo una parte … fondamentale!

Non esistono, ragazzi, strumenti veloci, agenzie magiche o professionisti che al tocco di una bacchetta vi porteranno alle stelle.

Affidatevi a Professionisti anche se cari, perché il vostro investimento sarà elevato all’inizio ma alla lunga vi ripagherà.

Ad astra per aspera!
buona SEO 👍😎

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Gian Luca Partengo

Gian Luca Partengo

Professionista del Web e del Marketing da oltre 20 anni. Ha lavorato per importanti Agenzie e Aziende italiane e ha creato e seguito passo a passo il Brand di numerosi Clienti. Oggi sviluppa progetti altamente professionali a partire da un'analisi sullo stato di salute di un Sito Web e della sua SEO Organica, fornendo anche consulenza a privati e aziende.

Potrebbero Interessarti anche ...

MAIN PARTNERS

Get in Touch

Ci sono molti modi per iniziare una conoscenza o rimanere in contatto e BRiDWEB ti mette a disposizione i migliori: modulo di contatto, e-mail, WhatsApp o chiamata.
Scegli tu quale usare.

Hai qualche domanda particolare?

ASK ME ON Quora!

Ciao sono Gian Luca.
Se hai qualche dubbio, domanda o problema, puoi usare la piattaforma di Domande e Risposte più usata al mondo.

Accedi e ponimi direttamente la tua domanda.